Siglato accordo su mobilità nazionale, anni 2019-2020. Confermata graduatoria unica (part time / full time). Doppio giro di boa per ciascun anno, con cadenza semestrale: i lavoratori potranno accedere per ben due volte alla fase di mobilità.Trattasi di un dinamismo incentivato dagli effetti delle politiche attive del lavoro che produrranno, soprattutto nel 2019, importanti interventi di rafforzamento degli organici. Per il primo semestre 2019 si procederà con disponibilità a teste intere, indipendentemente da posti a part time e full time. Tale vincolo cade nei semestri successivi e l’azienda potrà decidere se mantenere disponibilità indifferenziate (al pari del primo semestre 2019) o riprendere la ripartizione per pt e ft. Tale opzione e’ dettata dalla esigenza di potenziare nel prossimo futuro gli organici con contratti a tempo parziale. Tali tipologie di contratto serviranno ad una drastica riduzione dei Ctd (decreto dignità), a fronteggiare esigenze in comuni a vocazione turistica, nei cmp, in specifiche lavorazioni e fasce orarie. Ma su tale tema (potenziamento part time e ambiti organizzativi interessati) le parti si incontreranno entro giugno p.v., anche in ottica mobilità.
Apportate modifiche ai punteggi (aumento significativo per anzianità di servizio), incrementata tabella delle tipologie di assenza che non penalizzano la valorizzazione della presenza ed esclusi i ricoveri ospedalieri, con degenza collegata, dal novero delle assenze che producono decurtazioni di punteggio per malattia.
Attenzione su reati penali, ivi inclusi quelli di genere.
Confermata la previsione del requisito della piena idoneità alla mansione ai fini del perfezionamento del trasferimento.
Sancito il principio della non rinunciabilita’ al trasferimento ai fini di una scelta consapevole e a tutela degli interessi di lavoratori terzi utilmente collocati nelle graduatorie.
Previsto un sistema di relazioni industriali che seguirà lo stato di avanzamento e fornirà alle OO.SS. la puntuale consuntivazione dei trasferimenti disposti.
Seguirà accordo integrale.